LA STORIA DI FIDO, IL BASSOTTO DA TARTUFO

  • di

Fido è un bassotto da tartufo. Non ci credete? La sua storia ce la racconta proprio il suo compagno di “caccia al tartufo” un noto tartufaio toscano, Gianfranco, amico di Simone Calugi e di Selektia Tartufi.

Fido oggi ha 8 anni, è nato l’8 di febbraio del 2013 e fin da subito è stato educato alla ricerca dei tartufi dimostrando una grande predisposizione a questa attività. “L’ho preso l’11 di aprile – racconta con orgoglio Gianfranco- e fin da subito ho iniziato l’addestramento per farlo diventare un bassotto da tartufo. Già dopo poche settimane, da solo, ha trovato i primi tartufi selvatici. È stato davvero bravo! Nella mia vita ho avuto molti cani da tartufo, meticci, lagotti che noi chiamiamo “riccioli” per via del pelo arruffato, ma i tartufi che ho trovato con questo bassotto, non li ho mai trovati. Il bassotto da tartufo ha un metodo di ricerca molto attento e meticoloso ‘scrive in terra’ come si dice in gergo, si muove lentamente e con grande calma: potresti metterti a parlare di calcio con un amico e dopo lo ritroveresti ancora li che cerca”.

Il bassotto tedesco a pelo corto, seppure non abbia una tradizione di caccia al tartufo, è uno dei cani più simpatici al mondo: allegro, vivace e sicuramente molto intelligente.

Nonostante le gambe corte rispetto alla lunghezza del busto il bassotto tedesco non è sgraziato anzi dimostra buone doti di agilità e movimento. Nel tempo si è adattato alla vita in appartamento e a cane da compagnia ma ha però mantenuto una innata tendenza a cacciare e a scorrazzare all’aperto: ecco perché può essere un buon bassotto da tartufo! Non teme gli altri cani con cui “attacca briga” spesso e volentieri: è un compagno fedele che non disdegna la compagnia dei bambini ma solo se rispettosi e ben educati.

I più grandicelli ricorderanno con nostalgia le avventure a cartoni animati di Johnny, il bassotto poliziotto e la mitica sigla di Lino Toffolo che in una tv ancora in bianco e nero cantava: “Chi ha rubato la marmellata?”

“E poi la sera viene nel letto con me – ride Gianfranco- si mette nel mezzo tra me e mia moglie e vuole le coccole. Un amico davvero meraviglioso!” La storia del cane da tartufo e del tartufaio è da sempre legata da un patto di amore e di amicizia e la coppia Fido-Gianfranco è davvero una delle più originali e simpatiche di tutta la Toscana.