COME PULIRE IN MODO CORRETTO I FUNGHI PORCINI

I nostri funghi sono accuratamente selezionati per offrire al consumatore solo il meglio della qualità.
Da sempre amati per il loro profumo e sapore inconfondibile, i funghi porcini si prestano a molte preparazioni. I porcini, grazie alla loro versatilità, possono essere consumati crudi, tagliati sottili, con appena un filo d’olio ma anche per ricette a base di carne, pesce e primi piatti.
Di seguito troverete i nostri consigli per pulire i funghi porcini al meglio.

  • Con un coltello a lama liscia raschiare con delicatezza dalla base del gambo la terra presente per eliminarla dal porcino.
  • Una volta terminata l’operazione precedente, con un panno di cotone eliminare i residui di terra dalla cappella.
  •  Se il fungo risulta ancora molto sporco, passarlo sotto un getto di acqua corrente ed asciugarlo immediatamente (quest’ultima operazione va effettuata solo se è davvero necessario).
  • Procedere con la preparazione desiderata.

COME CONSERVARE IL TARTUFO

Il metodo migliore
per preservarne
il gusto e il profumo

Selektia consiglia di conservare il Tartufo fresco,
che sia bianco o nero, avvolto in un foglio di carta assorbente all’interno di un barattolo di vetro ben chiuso.
Conservare il Tartufo in frigorifero per al massimo di sette giorni. Per preservare il profumo controllate che la carta assorbente sia sempre asciutta, in caso contrario sostituirla.

Tartufi san miniato news